Benvenuto nella Rete Civica del Comune di Bibbiano(RE) - clicca per andare alla home page
motore di ricerca

Il Comune

Sindaco, Giunta, Consiglio ...e altre informazioni. Entra in:  Il Comune

Il Territorio

Informazioni sul territorio di Bibbiano Entra in:  Il Territorio

Servizi Online

MODULISTICA, sportelli informativi, casa, ambiente, tributi, sport, territorio... Entra in:  Servizi Online

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

AVVISO D’ASTA PUBBLICA PER LA CONCESSIONE IN USO DEL LOCALE DI VIA F.LLI CORRADINI N. 57

notizia pubblicata in data : sabato 27 febbraio 2021

AVVISO D’ASTA PUBBLICA PER LA CONCESSIONE IN USO DEL LOCALE DI VIA F.LLI CORRADINI N. 57

Si pubblicano di seguito l'avviso di asta pubblica e i relativi allegati per la concessione in uso del locale di proprietà comunale situato in via F.lli Corradini n. 57 a Bibbiano (RE), da destinarsi a pubblico esercizio per la somministrazione di alimenti e bevande all’interno del Centro Sportivo Comunale “Luigi Bedogni”.

 

Scadenza per la presentazione delle offerte: venerdì 02/04/2021 ore 12:00

 

AVVISO PUBBLICO

 

ALLEGATO A - Domanda di partecipazione

 

ALLEGATO B - Modello offerta tecnica

 

ALLEGATO C - Modello offerta economica

 

ALLEGATO D - Planimetrie

 

ALLEGATO E - Capitolato speciale

 

CHIARIMENTO N . 1, ex art. 15 dell’Avviso Pubblico

QUESITO
In riferimento al punto f) dell’art. 3 del bando in oggetto, nel caso in cui la società non sia ancora costituita (la costituzione avverrebbe in caso di aggiudicazione del bando), sono a chiedervi i seguenti chiarimenti:

la domanda può essere comunque presentata ed è ritenuta ammissibile?

In caso affermativo, deve essere presentata dal legale rappresentante della futura (omissis) oppure deve essere indicata tutta la compagine sociale?

Devono essere inserite nel bando indicazioni/informazioni specifiche sulla società da costituire (tipologia, capitale, statuto, etc)?

 

RISPOSTA
Il Comune di Bibbiano ha posto a base di gara il possesso da parte dei candidati di requisiti, alcuni di legge e alcuni discrezionali, a garanzia della serietà dei potenziali candidati medesimi e del buon esito del contratto finale.
Tali requisiti sono stati posti a pena di esclusione dalla gara (art. 13 dell’Avviso Pubblico).
Ne deriva pertanto che sono ammessi a partecipare alla gara imprenditori individuali, società, enti o cooperative che al momento della formulazione dell’offerta sono in possesso dei requisiti prescritti nell’art. 3 dell’Avviso, punti dalla lettera a) alla lettera h).
Il Comune sottoscriverà il contratto con il soggetto aggiudicatario della procedura.
Non è ammessa la modifica del candidato nel periodo che va dall’aggiudicazione alla stipula del contratto. Dopo la stipula del contratto, nel corso della validità del medesimo, il Concessionario potrà effettuare le modifiche soggettive consentite nelle casistiche di legge, quali ad es. le ipotesi di cui all’art. 175 del D.Lgs. n. 50/2016.

Nella fattispecie del quesito pervenuto, è sufficiente che uno degli interessati sia in possesso dei requisiti prescritti e partecipi in proprio, come ditta individuale o come società con socio unico. Non serve che indichi ulteriori nominativi o informazioni. In caso di aggiudicazione, dopo aver stipulato il contratto con il Comune potrà modificare la propria natura giuridica costituendosi in società con altri soggetti, che comunque dovranno essere in possesso dei requisiti di cui all’art. 3 dell’Avviso, lett. b), c), d), e), nonché i requisiti morali di cui alla lettera a). L’aggiudicatario dovrà rimanere in tale nuova società con poteri di rappresentanza. Tutti gli altri elementi del contratto resteranno invariati.

 

CHIARIMENTO N. 2, ex art. 15 dell’Avviso Pubblico

QUESITO
Le eventuali manutenzioni straordinarie per il ripristino iniziale del locale (ad esempio se vi sono danni agli impianti elettrico, idraulico, condizionamento, etc), sono a carico del Comune o del Concessionario?

RISPOSTA
Le opere di manutenzione straordinaria sono a carico del Comune, che vi provvederà ai sensi dell’art. 8 del capitolato speciale, in relazione alle proprie disponibilità di Bilancio e nei tempi compatibili con le procedure di affidamento degli appalti di lavori/servizi/forniture previste per legge.
Le opere di manutenzione ordinaria sono invece a carico del Concessionario ex art. 6 del capitolato speciale.


CHIARIMENTO N. 3, ex art. 15 dell’Avviso Pubblico

QUESITO
Previa autorizzazione Comunale, è possibile installare elementi non permanenti adibiti alla somministrazione nell’area esterna?

RISPOSTA
NON è possibile installare elementi non permanenti adibiti alla somministrazione nell’area esterna, quali chioschi, o container o simili. Possono essere posizionati soltanto tavoli e sedie per la distesa estiva.


CHIARIMENTO N. 4, ex art. 15 dell’Avviso Pubblico

QUESITO
Considerando l’attuale situazione socio-sanitaria dovuta al Covid, vi sono eventuali condizioni sospensorie riguardanti i termini del contratto, i canoni di affitto o per altri elementi rilevanti?

RISPOSTA
Nel capitolato sono già state previste delle agevolazioni per il Concessionario in considerazione dell’attuale momento storico e cioè:
- decorrenza del contratto da Maggio 2021, con pagamento del canone a partire da Giugno 2021, quindi abbuonando la prima mensilità;
- canone ridotto, al di sotto del valore commerciale dell’immobile, fino al 31/12/2022 compreso.
Ne deriva pertanto che non sono previste modifiche migliorative o altre agevolazioni rispetto a quanto posto a base di gara.

 

CHIARIMENTO N. 5 ex art. 15 dell’Avviso Pubblico

QUESITO
Qual è la procedura corretta per la presentazione dell'offerta tramite PEC?

RISPOSTA
L’art. 40 del Codice appalti impone che "a decorrere dal 18/10/2018, le comunicazioni e gli scambi di informazioni nell’ambito delle procedure di cui al presente codice svolte dalle stazioni appaltanti sono eseguiti utilizzando mezzi di comunicazione elettronici".
Il medesimo codice prevede che "l’integrità dei dati e la riservatezza delle offerte e delle domande di partecipazione siano mantenute" e che venga esaminato "il contenuto delle offerte e delle domande di partecipazione soltanto dopo la scadenza del termine stabilito per la loro presentazione".
Ne deriva che l’offerta presentata via PEC deve avvenire con dei sistemi di cifratura atti a garantirne la segretezza.
La soluzione più agevole è la seguente: il candidato compila i moduli di cui agli allegati A, B e C dell’avviso d’asta pubblica, li converte in PDF e li firma digitalmente. I files corrispondenti agli allegati A e B, nonché la scansione del documento di identità dell’offerente, la scansione del verbale di avvenuto sopralluogo e la scansione della dichiarazione di assolvimento del bollo, vanno inseriti in una cartella compressa protetta da password. Il file corrispondente all’allegato C, visto che contiene l’offerta economica da valutarsi in un secondo momento, va inserito in un’altra cartella compressa protetta da password. Le password che proteggono le due cartelle compresse devono essere diverse e in questa fase il candidato deve mantenerle segrete. Il candidato invia poi al Comune le due cartelle compresse tramite PEC, entro le ore 12:00 del 02/04/2021.
Il giorno di apertura dei plichi il candidato deve fornire alla commissione giudicatrice la password per aprire la cartella compressa contenente i moduli di cui agli allegati A e B. La password per aprire l’altra cartella compressa va invece mantenuta segreta. La password può essere comunicata a voce alla commissione prendendo parte alla seduta pubblica (tale comunicazione verrà inserita nel verbale delle operazioni di gara), oppure può essere inviata via PEC al Comune entro mezz’ora dall’insediamento della commissione.
Nel nostro caso, l’apertura dei plichi avverrà mercoledì 07/04/2021 alle ore 9:30, pertanto i candidati che intendono spedire l’offerta via PEC col metodo sopra descritto, possono presentarsi in municipio alle 9:30 del 07/04/2021 per comunicare la password verbalmente oppure possono inviare al Comune una PEC contenente la password di apertura della cartella compressa nel lasso di tempo che va dalle ore 9:30 alle 10:00 del 07/04/2021.
Stessa procedura dovrà essere seguita per la seduta di valutazione delle offerte economiche, fissata per venerdì 09/04/2021 alle ore 9:30, al fine di comunicare al Comune la password che apre la cartella compressa contenente il modulo di cui all’allegato C.
La presentazione dell’offerta è a esclusivo rischio del candidato, quindi è suo onere rispettare le tempistiche e le modalità sopra descritte e l’amministrazione comunale declina ogni responsabilità per eventuali disguidi informatici (ad es. corruzione dei files, dimenticanza della password, problemi di rete, malfunzionamenti del server di posta elettronica certificata, ecc.).
Si ricorda che le offerte possono essere inviate anche in modalità cartacea, con trasmissione brevi manu o tramite raccomandata A/R. Nel caso di raccomandata, si evidenzia che tra la scadenza del termine di presentazione delle offerte (02/04/2021) e la data di apertura dei plichi (07/04/2021) intercorrono pochi giorni intervallati dalle festività pasquali, pertanto si consiglia una spedizione tempestiva. Ove per qualsiasi ragione il plico non giungesse a destinazione in tempo utile, lo stesso non sarà aperto né esaminato.

Calendario Eventi
<< settembre 2021 <<
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             
Comune di
Bibbiano
Indirizzo: Piazza Damiano Chiesa, 2 - 42021 Bibbiano (RE)
telefono: 0522.253211 fax: 0522.882354 P.Iva: 00452960354
Posta elettronica certificata (PEC) bibbiano@cert.provincia.re.it e-mail: urp@comune.bibbiano.re.it

Portale internet realizzato da Progetti di Impresa srl © 2014