Salta al contenuto

Autenticazione di firma

L'autenticazione di firma è l'attestazione, da parte di un pubblico ufficiale, che la firma è stata apposta in sua presenza, previo accertamento dell'identità della persona che firma.

A chi si rivolge

Cosa serve

  • documento di identità in corso di validità
  • permesso di soggiorno (per i cittadini extracomunitari)

N.B.: i cittadini extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia (dotati di permesso di soggiorno), possono utilizzare le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà solo ed esclusivamente per gli stati, qualità e fatti certificabili da parte di soggetti pubblici italiani.

Costi e vincoli

Costi

In base all'uso del documento con firma autenticata (tabelle A e B del DPR 642 del 26/10/1972), il costo dei diritti di segreteria è pari ad Euro 0,26 per le documenti in carta libera o ad Euro 0.52 per i documenti in bollo (a cui aggiungere la marca da bollo da Euro 16,00).

Tempi e scadenze

Il rilascio è immediato, salvo casi particolari.

Ulteriori informazioni

Le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà e le istanze da produrre a pubbliche amministrazioni e a gestori di pubblici servizi NON necessitano dall'autenticazione della firma: possono essere presentate direttamente al dipendente addetto ovvero sottoscritte e presentate unitamente a fotocopia non autenticata di un documento di identità.
Solo nel caso in cui l'istanza e la dichiarazione riguardino la riscossione di pensioni da parte di terzi, benché destinate a pubbliche amministrazioni e gestori di pubblici servizi, la sottoscrizione andrà autenticata. 

N.B. Non  si possono autenticare dichiarazioni aventi valore negoziale (es. manifestazioni di intenti e/o di volontà, procure, deleghe, accettazioni, rinunce, ecc.).

RESPONSABILE

Dott.ssa Laura Rustichelli


Ultimo aggiornamento

17-01-2022 13:01

Questa pagina ti è stata utile?