Salta al contenuto

Certificati di Stato Civile

L'Ufficio di Stato Civile, sulla base degli atti registrati, rilascia a cittadini italiani o stranieri i cui atti di nascita, matrimonio e morte siano iscritti (*) o trascritti (**) nei Registri di Stato Civile del Comune di Bibbiano:

  • CERTIFICATI
    di atti iscritti (*) o di atti trascritti (**)
  • ESTRATTI
    di atti iscritti (*) o di atti trascritti (**)
  • COPIE INTEGRALI
    di atti iscritti (*) o di atti trascritti (**)

(*) Atto iscritto: Atto originale iscritto nei Registri del Comune di Bibbiano, relativo ad evento verificatosi nel territorio comunale oppure, limitatamente all'evento nascita avvenuta dopo l'1/7/1997, registrato originariamente nel Comune di Bibbiano per residenza della madre.
(**) Atto trascritto: Trascrizione nei registri del Comune di Bibbiano di atto iscritto originariamente nei Registri di altro Comune italiano o all'estero, quando l'evento si sia verificato altrove ma sia relativo a cittadino residente in Bibbiano alla data dell'evento stesso.

La validità dei documenti attestanti la nascita ed il matrimonio è pari a 6 mesi dalla data di rilascio.
La validità dei documenti attestanti la morte è illimitata.

Ai sensi degli articoli 41 e 43 del DPR 445 del 28/12/2000, è fatto divieto alle Amministrazioni Pubbliche ed ai gestori di pubblici servizi di chiedere certificati od estratti di atti contenuti nei registri di stato civile, relativi a Nascita, Matrimonio e Morte dell'interessato, del coniuge, dei figli e degli ascendenti, qualora siano attestati in documenti di riconoscimento in corso di validità, oppure a diretta conoscenza del dichiarante e comprovati da dichiarazione sostitutiva (autocertificazione)


Costi e vincoli

Costi

I certificati e gli estratti dai registri di stato civile e le copie integrali sono gratuite

Ulteriori informazioni

La legge di stabilità 2012, ex legge finanziaria, all'art. 15 stabilisce che dal 1° gennaio 2012 è fatto divieto alle pubbliche amministrazioni (Ministeri, Regioni, Province, Comuni, Scuole, Università, Prefetture, Questure, Camere di commercio, INPS, ecc) e gestori o esercenti di pubblici servizi (Enel, Poste, Ferrovie, ecc.) richiedere certificati a cittadini ed imprese.
Si afferma definitivamente il principio che, nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, i certificato sono completamente eliminati e sostituiti sempre dalle autocertificazioni, mentre le certificazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione restano valide solo nei rapporti tra privati.
Pertanto i certificati e gli estratti (escluse le copie integrali) che verranno rilasciati resteranno validi solo nei rapporti tra privati e recheranno, a pena di nullità, la seguente dicitura: "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".

RESPONSABILE

Dott.ssa Laura Rustichelli

Ultimo aggiornamento

17-01-2022 13:01

Questa pagina ti è stata utile?